Corsi massaggio riconosciuti: come diventare massaggiatore esperto

Corsi massaggio riconosciuti: come diventare massaggiatore esperto

Corsi universitari, corsi privati, seminari, corsi veloci per lavorare subito, corsi di specializzazione… insomma spesso per chi vuole diventare massaggiatore le strade sembrano tante e la situazione anche leggermente “confusa” data la normativa italiana a riguardo.

Facciamo un po’ di chiarezza, soprattutto riguardo alla possibilità di iniziare un percorso di studio e pratica mirato, seguendo gli istituti di preparazione per la professione massaggiatore e i corsi massaggio riconosciuti.

 

Diventare massaggiatore

I corsi per chi vuole lavorare nel settore massaggi e wellness, possono essere corsi sia a lungo termine che a breve termine.

Nel primo caso si tratta di un percorso di formazione tramite scuole di estetica o di fisioterapia di regola biennali o triennali. Questi corsi a lungo termine sono dedicati a chi vuole praticare il massaggio estetico o terapeutico (per la riabilitazione motoria del paziente), e rappresentano dei percorsi diversi da chi vuole diventare un massaggiatore nel settore benessere.
Le scuole dedicate al massaggio estetico presentano una frequenza obbligatoria di circa 2 anni, e rilasciano il diploma di qualifica di estetista, che consente di lavorare con tecniche e macchinari dedicati ai trattamenti estetici.

Agli aspiranti fisioterapisti, sono dedicati corsi biennali con diplomi del Corso di Laurea in Fisioterapia presso le facoltà di Medicina e Chirurgia (D.M. 270/04).

I corsi massaggio riconosciuti che durano meno tempo, invece, sono quelli che concentrano la formazione in un percorso ottimale per apprendere i fondamentali di questo lavoro, e poi iniziare a lavorare subito come massaggiatore.

Tali corsi sono rivolti a chi vuole formarsi in maniera professionale, affrontando materie specialistiche per l’esercizio del massaggio benessere, o massaggio olistico.
Si studiano sia le materie che prevedono un approfondimento sull’anatomia e la fisiologia, ma anche l’approccio comunicativo e di interazione con il ricevente, per poter agire secondo i principi del massaggio olistico.

Un massaggiatore deve saper riconoscere gli squilibri energetici ed estetici, individuando le tecniche di massaggio più adeguate alle necessità di ripristino del benessere del ricevente.

All’interno dei corsi massaggio riconosciuti, vengono studiate e praticate le tecniche di massaggio base ma anche quelle specialistiche, se si decide di seguire diversi corsi differenziati.

Ovvero, si parte con un corso massaggio di I livello, per poi approdare a corsi che ampliano il proprio sapere, se si vuole, come i corsi di massaggio ayurvedico, massaggio shiatsu, massaggio sportivo, etc.

 

Il corso base per diventare massaggiatore

Il corso definisce teoria e pratica fondamentali per effettuare il cosiddetto massaggio olistico o massaggio benessere, che presenta delle caratteristiche ottimali per il rilassamento, la rigenerazione energetica e l’azione di riattivazione per la circolazione sanguigna e linfatica.

I programmi di studio variano in base ai corsi massaggio riconosciuti prescelti, e quindi dopo il corso base, oltre ai suddetti massaggi di ispirazione orientale o ai fini sportivi, si può pensare di approfondire anche massaggi dimagranti, massaggi infantili, massaggi pensati per il linfodrenaggio.

Le materie di studio presenti nei programmi dei corsi per massaggiatori prevedono sempre lo studio base di anatomia, fisiologia, fisiologia del sistema respiratorio, circolatorio, etc.

Si passa poi alla pratica, con le tecniche base di massaggio o tecniche avanzate per massaggi decontratturanti, dimagranti, anticellulite, anti-ipertensione, dedicati al ripristino dell’equilibrio psico-fisico globale.

Un massaggiatore che aspira al diploma dei corsi massaggio riconosciuti, dovrà studiare i principali metodi per manovre accurate, in base alle tecniche manipolatorie prescelte.
Studierà e praticherà tali manipolazioni, da eseguire sulle fibre muscolari, effettuando pressioni ai fini del miglioramento del sistema circolatorio e linfatico.

Si tratta di manovre decise e intense, che seguono la direzione della circolazione sanguigna, dalle estremità verso il cuore.

Le scuole che propongono corsi massaggio riconosciuti, scrivono tale titolo in base al fatto che le certificazioni rilasciate (i diplomi del corso di massaggio), sono consegnate da scuole che hanno avuto il riconoscimento a tale formazione da un ente di promozione sportiva riconosciuto, a sua volta, dal CONI e in alcuni casi dalle istituzioni pubbliche come il Ministero dell’Interno.

 

La normativa del settore massaggi

Da alcuni anni la normativa si è fatta meno “fumosa”, anche se si tratta sempre di un settore in cui la libera professione è riconosciuta in Italia e all’estero ma con alcune lacune nell’equiparazione tra stati dell’Unione Europea.

Di certo, nel 2013 è stato stabilito un nuovo regolamento legale per la figura professionale dell’operatore del massaggio, che almeno ha dato un riconoscimento ai titoli rilasciati dalle scuole abilitate alla formazione tramite corsi massaggio riconosciuti.

Tali titoli, ovvero i diplomi ottenuti dopo il corso e l’esame presso scuole certificate e autorizzate alla formazione massaggiatore, sono validi al livello legale per esercitare la professione.

I diplomi vengono rilasciati dalle scuole che si dedicato all’arte della manipolazione come oggetto dei propri corsi.

I corsi massaggio riconosciuti prevedono una formazione che solitamente è stabilita sulle 60-100 ore complessive di frequenza, il superamento di un esame e l’ottenimento del diploma di operatore del massaggio.

Il diploma è conforme alle direttive dell’art.7 della Legge n.4 del 14.01.2013 (G.U. 26.01.2013), in cui è definito l’inquadramento legislativo dell’operatore del massaggio, che è lo stesso di molte professioni libere, ovvero professioni che non necessitano dell’iscrizione all’albo professionale.

I massaggiatori non devono superare degli esami specifici per tali iscrizione, come sono tenuti per esempio gli avvocati, gli architetti o gli ingegneri. Per questo motivo, si può esercitare la professione di massaggiatore senza ulteriori abilitazioni, oltre il diploma di massaggiatore ottenuto tramite i corsi massaggio riconosciuti.

Il diploma rilasciato dalla scuola di massaggio riconosciuta, autorizza ad esercita la pratica professionale anche immediatamente dopo l’esame e l’ottenimento del diploma stesso.

Si tratta, ovviamente, di lavorare nel settore dei massaggi olistici, massaggi benessere o sportivi.

Non è possibile agire con massaggi da fisioterapista senza essere in possesso di questo titolo, che come abbiamo visto è rilasciato dopo un corso di studi universitari. Si tratta di un percorso differente, e anche la tipologia di manipolazione è ben diversa, spesso mira alla riabilitazione di pazienti con difficoltà motorie o dopo traumi.